Panorama Magazine Rebranding
50 Years of  Panorama
Studio Grafico per i 50 Anni di Panorama
È possibile ripensare l’attualità alla luce dell’attualità?
È come celebrare la tradizione dell’informazione in un mondo proiettato nel tempo reale?
I cinquant’anni di Panorama sono un’ottima occasione per misurarsi in questa sfida, perché in un’epoca segnata dalla disaggregazione delle grandi agenzie informative, Panorama rappresenta un punto di riferimento obbligato di qualità, visione e interpretazione. Mentre infatti il quotidiano e internet fanno informazione, cioè grammatica, soltanto il newsmagazine riesce a fare contestualizzazione, ovvero semantica, perché il suo asset non è la notizia ma la sua contestualizzazione rigorosa, completa di apparati multidimensionali e opinioni, articolate e influenti, capaci di produrre inediti indici di senso. Affrontando l’attualità a 360 gradi con una chiave di lettura inedita e distintiva del proprio DNA, Panorama sarà ancora in grado di approfondire i temi creando un luogo aperto e inedito, capace di generare interpretazioni e nuove gerarchie di lettura, analisi oblique e vettori prospettici inaspettati capaci di trasformarsi in sorgenti di senso e in nuove metafore illuminanti la realtà”.
Per la costruzione del nuovo logo abbiamo voluto affermare i valori che hanno reso importante oggi la rivista, ma allo stesso tempo lanciare uno sguardo sul futuro.
E' un errore comune pensare che il vantaggio competitivo fra una pubblicazione cartacea ed una digitale, stia nel supporto, ovvero che su un tablet posso vedere video, ascoltare musica, ecc.
La differenza sta nella possibilità di scambiare opinioni con gli altri utenti?
Questo di certo non è un valido motivo per cui un lettore potrebbe preferire la versione digitale della rivista.
Il vero vantaggio competitivo sarà il riuscire a dare al lettore un esperienza personalizzata, una rivista che si presenterà con copertina, sommario e articoli adattati ai gusti del singolo lettore e perché no, anche alla sua attuale posizione geografica.
Il primo valore che abbiamo voluto dichiarare è l'adattabilità, ovvero il vantaggio competitivo del digitale, la rivista che si adatta ai gusti di ogni singolo lettore: graficamente questo viene reso con le lettere che si adattano una all'altra.
Il secondo valore è la selettività, il mestiere del giornalista è cambiato, non è più un cacciatore di scoop, tutti noi siamo sommersi dalle notizie, chiunque dotato di cellulare è capace di informarci su una guerra civile molto prima di qualunque testata giornalistica. In questo contesto lo scopo del giornalista oggi è quello di selezionare le notizie per offrirci un quadro completo dell'attualità: graficamente rendiamo il concetto selezionando, ovvero togliendo la lettera O, senza che si perda la leggibilità del brand.
Il terzo valore è la contestualizzazione, la vera differenza fra un quotidiano ed una rivista di approfondimento: graficamente rendiamo il concetto espandendo il logo nel suo contesto, ovvero nella pagina, fino a fargli occupare tutto lo spazio superiore.
Panorama Magazine Rebranding
3
178
0
Published:

Panorama Magazine Rebranding

È possibile ripensare l’attualità alla luce dell’attualità? È come celebrare la tradizione dell’informazione in un mondo proiettato nel tempo re Read more
3
178
0
Published:

Tools

Adobe InDesign
Adobe Photoshop
Adobe Illustrator
Copyright Info

Attribution, Non-commercial, No Derivatives

Read More