Add to Collection
About

About

La fotografia viene vista, in questa mostra, non come una tecnica che permette di documentare un evento, una ricorrenza, ma un’arte espressiva a … Read More
La fotografia viene vista, in questa mostra, non come una tecnica che permette di documentare un evento, una ricorrenza, ma un’arte espressiva a 360°, percependo in se un valore simbolico pieno di messaggi che si vuole mandare a chi osserva. Come nei matrimoni, anche in questa mostra la sposa è la protagonista non dell’evento che si sta celebrando, ma delle sue emozioni più nascoste. Non è presente la foto-ricordo dell’evento ma l’incontro con se stessa con il più profondo io, estraendola dal contesto a cui è solito vederla per diventare la pura espressione dell’inconscio femminile. Attraverso giochi di luce, ombra e colore, l'artista Francesca Massa crea una composizione d'effetto che lascia tutti senza fiato. Per Francesca Massa la fotografia è come "Una finestra da cui il mondo guarda il mondo"... Inoltre si presenta con legami simbolici di avviamento all’opera di Marcel Duchamp “il grande vetro” o “la sposa messa a nudo dai suoi scapoli” iniziata nel 1914. There is a picture-memory of the event itself but the encounter with the deeper I pulling it out from the context in which it is usual to see her become the purest expression of the unconscious feminine. Through the play of light, shade and color, the artist Francesca mass creates a composition effect that leaves everyone breathless. Read Less
Published: