Add to Collection
Tools Used
About

About

The cheapest design collection by useDesign, realized by Luca Scarpellini
Published:
trash_id collection
the cheapest useDesign products
ITALIAN:
trash_id è il primo approccio del marchio useDesign alla produzione seriale dei propri prodotti, sempre più ecologici, divertenti, emozionali e, in pieno stile useDesign, semplici nelle forme e diretti nel messaggio. Semplicità diventa sempre più sinonimo di completezza: gli oggetti che maggiormente rappresentano, o hanno rappresentato, la cultura e la storia del design anonimo italiano e non, diventano simboli, immagini e sagome che ricordano azioni quotidiane del nostro passato.
Il cartone e le pagine di vecchie riviste sono i materiali scelti per realizzare questi ecologici oggetti dal design semplice ma ricco di storia ed emozioni. Il risultato è una serie di orologi da parete e da tavolo che lasciano intravedere sulle loro superfici le incantevoli immagini contenute nelle riviste delle nostre nonne e nei vecchi atlanti. Un simpatico modo per rientrare in contatto con la storia del nostro paese, attraverso cambiamenti geografici e cromatici delle colorate mode degli ultimi decenni dello scorso secolo.

ENGLISH:
trash_id: “trash” (garbage) plus “id” (industrial design), but also “trashid, the toxic slurry produced by waste.
trash_id is the first useDesign approach to the mass production of their products, more and more environmentally correct, funny, emotional products, simple in shape and direct in the message as all useDesign creations are. Simplicity is synonymous of completeness: the objects that best represent or have represented the culture and history of design become symbols, images and shapes that resemble everyday actions of our past.
Mill board carton and the pages of old magazines are the first materials chosen to achieve these environmentally correct objects with simple but rich design both in history and in emotions. The result is a collection of wall and table clocks which are showing on their surfaces the images taken from the beautiful magazines of our grandmothers and old geographical atlases. A nice way to get back in touch with the history of our country, through geographical and fashion changes of the last decades of the last century.