Add to Collection
Tools Used
About

About

.
Published:
Per preservare le bellezze naturalistiche dell'isola di Santorini l’intervento propone la realizzazione di tre piattaforme galleggianti offshore e offgrid distanti 100m dalla costa e collegabili ad essa tramite un pontile galleggiante ed un sistema di piccole imbarcazioni ad energia fotovoltaica per le quali sono predisposti altri pontili.
Ciascuna chiatta dispone di un numero considerevole di posti letto ed un punto ristoro, poi ognuna risponde ad un programma funzionale differente in relazione alla posizione strategica assegnatagli. Ogni chiatta ha una dimensione media di 90x30 metri , sviluppata prevalentemente sull'asse est-ovest per potersi proteggere dai venti provenienti costantemente da nord, e per offrire a tutti gli alloggi un esposizione ottimale a sud, seguita da una spiaggia artificiale a gradoni che si conclude in una piscina naturale affacciata verso la costa. La morfologia dei manufatti si è ispirata alla tipica copertura a botte frequentemente presente nell'edilizia dell'isola, costituendone l'intera forma della tipologia poi ripetuta su tutta la lunghezza. Sono state disposte delle volte da 12m di luce per accogliere varie tipologie di alloggi, e volte da 18m di luce per ospitare le attività collettive. Le volte vengono assemblate allineandole tutte sul fronte sud, e lo scarto che si ottiene sul fronte nord ha permesso lì la realizzazione degli spazi distributivi, protetti dallo "scudo eolico", permettendo di ottenere un prospetto sud omogeneo e pulito. Sono state realizzate quattro tipologie abitative per soddisfare le varie esigenze dei turisti fruitori.
La progettazione si è impostata verso l'utilizzo di materiali riciclati, in particolare quelli derivanti dal PET, che a Santorini viene consumato in grande quantità.
A causa della natura galleggiante della piattaforma, inoltre, la scelta è ricaduta sui materiali più leggeri per poter avere una struttura di galleggiamento relativamente piccola. In particolare è stato scelto l’alluminio per la struttura della piattaforma e per quella della volta in reticolo triangolare, in quanto presenta elevate proprietà meccaniche, di leggerezza,di resistenza alla corrosione e riciclabilità.
Per la produzione di energia si sfrutta il moto ondoso, la forza del vento, la temperatura costante dell'acqua marina, il fotovoltaico. E' previsto un desalinizzatore ed un sistema di raccolta acque piovane, semplice grazie alla forma della volta.