• Remoto è ciò che si trova lontano non solo da noi,
    ma anche da ciò che siamo. Forse per scelta, forse solo perché lo riteniamo presuntuosamente tale. Parliamo di una forma di distanza che si espande nello spazio e nel tempo, che misura indifferenza a più livelli e definisce limiti più o meno consapevoli.
    Lo scopo di queste pagine è quellodi costruire ponti di comunicazione verso questi luoghi. 
     
     
     
    Remoto è un libro narrativo-fotografico che attraverso gli spazi abbandonati di Milano propone un'ambientazione post-uomo. L'intento nasce dalla rilettura del capoluogo lombardo, in questa occasione  esplorato personalmente. La fotografia, di rigorosa auto-produzione, diventa macchina da presa che raccoglie in sé non solo emozioni e movimento, ma anche preoccupanti spunti di riflessione per il nostro futuro.
    Una storia che si consuma nell'arco di 24 ore, che vuole avvicinare il lettore alle considerazioni (purtroppo?) più distanti dalla propria attenzione.
     
     
     
  • Book size: 222x356mm
Add to Collection