Add to Collection
About

About

Poster Art for the live show of Tre Allegri Ragazzi Morti.
Published:
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI | 24 febbraio 2013, F.B.I. Quartu S.E.
La Poster Art per festeggiare dieci anni in musica in giro per la Sardegna.

Partono i festeggiamenti, senza autocelebrazioni ma con lo sguardo sempre proiettato al presente e al futuro. Parole d’ordine idee, collaborazioni, intrecci tra generazioni.
La prima iniziativa per celebrare i nostri dieci anni infatti è un’accoppiata d’arti, la musica e l’illustrazione, che sfocia nel progetto 10 PRIMAVERE.
Dieci giovani artisti, dieci illustrazioni, dieci concerti per i dieci anni di musica di Kuntra.
Grazie alla partnership con Riccardo De Angelis, director e docente all’Istituto Europeo di Design di Cagliari e co-fondatore e direttore creativo del progetto Impàri, Kuntra ha messo in piedi una squadra di dieci nuove leve nel campo dell’illustrazione e della grafica che realizzeranno ognuno un poster in edizione speciale e limitata. La stampa sarà in serigrafia e sarà realizzata dai ragazzi di Saletta Team, giovane laboratorio d’arte grafica che con i suoi lavori si sta imponendo nel movimento artistico regionale.

Il primo concerto a cui sarà dedicato un poster speciale è quello dei Tre Allegri Ragazzi Morti in programma domenica 24 febbraio all’FBI Club di Quartu S. Elena. E la giovane artista a cui è affidata l’illustrazione è Elena Cabitza.

Classe 1991, la Cabitza è entrata da poco a far parte nel mondo della grafica e dell'illustrazione. Influenzata dall'immaginario pop surrealista, insieme alla malinconia di Tim Burton, i personaggi che crea sono esseri deformi, ibridi, spesso bambini; freaks che non riescono ad integrarsi nel mondo reale e spesso si ritrovano a stare da soli, accentuando tutti i propri modi di essere e di giocare. Da sempre interessata al mondo dell'arte si avvicina in primis alla fotografia, sviluppando un forte interesse per il reportage di concerti. Con gli studi accademici impara le basi del graphic design e dell'illustrazione, sperimentando anche tecniche di animazione come digital cutout e stop motion, e piccoli videoprogetti. 

I poster in edizione limitata, numerati e autografati dagli artisti, saranno venduti a ogni concerto a cui sono collegati e al termine dei dieci eventi, nel mese di settembre, sarà organizzata un’esposizione finale di tutti i lavori.