Arraggiàti.
1416
78
13
Add to Collection
About

About

Arraggiàti Photographer: Alessio Salvato Assistant: Enrico Tabacchi Model: Consuelo Mauri, Vincenzo Celli, Jole Falcone, Mario Esposito, Alessan… Read More
Arraggiàti Photographer: Alessio Salvato Assistant: Enrico Tabacchi Model: Consuelo Mauri, Vincenzo Celli, Jole Falcone, Mario Esposito, Alessandro Perinotto, Davide Bodano, Elisa Baggio, Stefano Morelli. Read Less
Published:
“Arraggiàti” La faccia della Rabbia.
 
 
 
 
Che faccia ha la Rabbia?
Che Faccia ho quando, per forza di cose, non mi preoccupo più di che Faccia ho?
La verità è che non lo so. 
La verità è che il ritratto della Rabbia rientra in una sorta di Santo Principio di Indeterminazione. 
Per sua stessa natura, nel suo punto di massima espressione, la Rabbia nega qualsiasi tipo di Controllo. Quel Controllo che serve a mettersi davanti ad uno Specchio e osservarsi. 
Se c'è Rabbia non può esserci Controllo e se c'è Controllo, di conseguenza, non può esserci Rabbia. 
È il Santo Principio di Indeterminazione.
Ecco perché mi ha interessato questo studio; perché, per quanto la rabbia sia manipolata, mi avvicina ad un picco di pressione sanguigna altrimenti inosservabile.
In quelle macchie di caluri sul volto c'è la geografia del percorso tra la Faccia-che-Facciamo e quello che potrebbe essere il nostro nocciolo duro. Il Vero-dentro che, all'improvviso, diventa Vero-fuori. E strabuzza gli occhi. Guardiamoci, potrebbe essere una non-solita occasione di Sentirci.
 
 
 

"Arraggiàti" The Face of Anger.
 
What face has the Anger?
What kind of face have I when, inevitably, I don't care about the face I have?
The truth is that I do not know.
The truth is that the portrait of the Anger is part of a sort of Holy Uncertainty Principle.
By its very nature, at its point of maximum expression, the Anger denies any type of control. The control you need to position yourself in front of a mirror and observe yourself.
If there is the Anger there can not be control and if there is control, consequently, there can be the Anger.
It is the Holy Uncertainty Principle.
That's why I was interested in this study, because, as far as anger is manipulated, brings me closer to a peak of blood pressure otherwise undetectable.
In those spots of caluri (warmth in Siclilian dialect) on the face there is the geography of the route between the face-we-do and what could be our hard core. The Real-Inside that suddenly, becomes Real-outside. It opens his eyes wide. Let 's look inside ourself, it could be an un-usual opportunity to feel us.