Add to Collection
About

About

Apartment art gallery, Milan
Published:
Apartment Gallery, Milan

- Surface 320 mq
- floor: 170 mq
- terrace 150 mq
 
Living with style: from a simple home to a multifunctional space, this is the project of an interior transformation.
From the family home to informal exhibition space. From private place to public dimension. This housing development is the evolution of an apartment that, with its renovation, followed the lifestyle of the owner, designing spaces for the activities that he loves: art, architecture and gardening. A space-gallery to show his passions to friends.
From these premises an original space has developed, based multifunctional rooms. The living room can change, if occurs, from a relax area into an exhibition gallery for young artists. The space is furnished with a few pieces of furniture - some customized - and it has been cleaned out from unnecessary structures so to expand it and make it a neutral area. The furniture have been chosen primarily for their flexibility and are suitable both for public and private use. The exposition area is defined only by colors and materials: a blue frame defines a small space, a wooden paneling marks a wall, white tiles are used to frame windows and to create special reflections.
The 150 square meters roof is located exactly above the space gallery. The roof is divided as a traditional apartment, with plants and climbers as walls and with furniture to define the function of each area. The plants species are chosen for their variety and not following a specific project relating to chromatic or landscapes studies. It's a spontaneous microcosm of specimens deliberately mixed and chosen according to the seasonal availability, personal tastes and fragrances. Very characteristic are the sun beds headboards made with bamboo canes and, in the dining area, the structure of awnings which are tailor-made and inspired to the awnings of Saint-Tropez beach resorts.
Project by Paolo Frello
Collaborator: Marco Vignati
Photo by Fabio Lombrici
 

Abitare con arte: da semplice abitazione a spazio multifunzionale, storia di una trasformazione d’interni.
Da casa di famiglia a spazio espositivo informale. Da luogo privato a dimensione pubblica. Questa in sintesi è  l’evoluzione di un appartamento che, nella sua trasformazione, ha seguito le scelte di vita della padrona di casa, creando ambienti da dedicare alle cose che più ama: arte, architettura e giardinaggio. Uno spazio-galleria per condividere le proprie passioni con gli amici.
Con queste premesse ha preso vita uno spazio originale giocato sull’intercambiabilità delle stanze. Il soggiorno da zona relax diventa all’occorrenza galleria per ospitare mostre e personali di giovani artisti. Ripulito dalle sovrastrutture inutili per ampliare e renderlo neutro, lo spazio è arredato con pochi mobili – alcuni disegnati ad hoc – scelti soprattutto per la loro flessibilità adatti ad uso sia pubblico che privato. A definire la zona-mostre solo colori e materiali: una cornice blu per delimitare un piccolo spazio, la boiserie di assi di ponteggio per segnare una parete, piastrelle bianche per inquadrare finestre e creare riflessi speciali.
Il terrazzo di 150 mq si trova esattamente sopra la casa galleria. Diviso come un tradizionale appartamento ha piante e rampicanti come pareti divisorie e arredi per definire la funzione di ogni area. Le specie vegetali sono state scelte per la loro varietà e non seguendo un progetto preciso legato a studi cromatici o paesaggistici. E’ un microcosmo spontaneo con esemplari volutamente mischiati e scelti secondo la disponibilità stagionali, i gusti personali e i profumi. Particolari sono la testiera del letto-prendisole, realizzata con le canne di bambù e, nella zona pranzo, la struttura di tende realizzata su disegno e ispirata ai tendoni degli stabilimenti di Saint-Tropez.