• Add to Collection
  • Tools Used
  • About

    About

    L'arte incontra il mondo del cinema attraverso la realizzazione di artwork grafici unici, volti a presentare alcuni tra i registi emergenti che s… Read More
    L'arte incontra il mondo del cinema attraverso la realizzazione di artwork grafici unici, volti a presentare alcuni tra i registi emergenti che stanno cambiando il panorama cinematografico italiano. Una raccolta di sette opere e sette personalità. Ogni opera rappresentativa dello stile unico del soggetto ritratto. L’idea nasce da un contesto creativo sempre più nuovo, contaminato e vivo, in cui l’incontro tra artisti ha stimolato un progetto foto-grafico a cura di Simone e Martina. La mostra è stata presentata nella bellissima cornice dello Spazio 900 a Roma, durante il party n.16 della rinomata rivista Fabrique du Cinema. Read Less
    Published:
Les Yeux De l'Avenir
ff
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Giulio Tiberi Photography ©
| La mostra 
L'arte incontra il mondo del cinema attraverso la realizzazione di artwork grafici unici, volti a presentare alcuni tra i registi emergenti che stanno cambiando il panorama cinematografico italiano. Una raccolta di sette opere e sette personalità. Ogni opera rappresentativa dello stile unico del soggetto ritratto. L’idea nasce da un contesto creativo  sempre più nuovo, contaminato e vivo, in cui l’incontro tra artisti ha stimolato un progetto foto-grafico a cura di Simone e Martina. La mostra è stata presentata nella bellissima cornice dello Spazio 900 a Roma, durante il party n.16 della rinomata rivista Fabrique du Cinema.

Simone Ferraro e Martina Mammola sono un duo creativo che collabora nella realizzazione di locandine di lungo e cortometraggi.

Simone Ferraro è un digital artist appena ventenne, con una carriera iniziata a soli dodici anni. Studente al London College Of Communication. Tra le sue esperienze di graphic designer troviamo uno stage con la start-up Verticomics e la partecipazione al Dream Team del Giffoni Innovation Hub. Le foto, scattate a Roma da Martina, sono state post-prodotte da Simone attraverso la realizzazione di artwork grafici direttamente da Londra.

Martina Mammola è una giovane fotografa romana, diplomata all’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata. Dopo un’esperienza al London Central Saint Martin College of Art and Design, inizia a lavorare a Roma come assistente per diversi fotografi, case di produzione e siti web. Ritrattista appassionata di camera oscura e still life, la sua cifra stilistica è l’uso del bianco e nero. 

SYDNEY SIBILIA
1981. Regista, sceneggiatore e produttore.
Dopo la felice collaborazione con Valerio Attanasio per il cortometraggio del 2010 Oggi gira così (vincitore di diversi premi), nel 2014 esce in sala con Smetto quando voglio, incredibile successo di pubblico e critica: ottiene 12 candidature ai David di Donatello, vincendo ai Globi d’oro e ai Ciak d’oro come rivelazione dell’anno. Il 2017 vedrà l’uscita di Smetto quando voglio – Masterclass.
MATTEO ROVERE
1982. Regista, sceneggiatore e produttore romano. 
Esordisce alla regia nel 2008 con l’opera prima Un gioco da ragazze, seguito da Gli sfiorati (2011) e Veloce come il vento (2016). La carriera di produttore è ricca di successi nonostante la giovane età: The Pills (2013-2014), Smetto quando voglio (2014), La foresta di ghiaccio (2014), Zio Gianni (2014), La prima volta di mia figlia (2015), The Pills – Sempre meglio che lavorare (2016). Realizza diversi documentari e cortometraggi (Nastro D’Argento 2007 per Homo Homini Lupus), e viene candidato ai David di Donatello con Smetto quando voglio, per cui vince un Nastro D’Argento come miglior produttore italiano, insieme a Domenico Procacci. 
PIERO MESSINA
1981. Regista, sceneggiatore e musicista. 
Laureato al DAMS e diplomato in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Si dedica alla composizione di colonne sonore e alla realizzazione di molti cortometraggi, accolti con entusiasmo dalla critica, tra cui Stidda ca curri e La prima legge di Newton (Taormina Film Fest, Festival di Cannes, Nastro d’Argento e Globo d’oro). Lavora come assistente alla regia di Paolo Sorrentino (This must be the place, La grande bellezza) e nel 2015 L’attesa, il suo primo lungometraggio che vede protagonista Juliette Binoche, apre la Mostra del Cinema di Venezia.
IVAN SILVESTRINI
1982. Regista e sceneggiatore.
Si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2012 scrive e dirige Stuck – The chronicles of David Rea, prima web serie italiana girata in inglese, e arriva al cinema con Come non detto, commedia pop con Monica Guerritore, Francesco Montanari e Ninni Bruschetta. Regista e sceneggiatore anche di Monolith (2016) e della serie Under, nel 2017 tornerà in sala con 2night, film indipendente con Matilde Gioli e Matteo Martari, presentato in anteprima alla Festa del Film di Roma.  
MICHELE ALHAIQUE
1979. Attore e regista italiano. 
Studia alla Scuola Nazionale di Cinema e lavora come attore teatrale e televisivo (Grandi Domani, Camera café), fino al debutto cinematografico con Fuoco su di me (2005), seguito da titoli come L’uomo che ama (2008), La prima linea (2009) e Qualche Nuvola (2011). Nel frattempo dirige alcuni cortometraggi, fino all’opera prima Senza nessuna pietà, noir interpretato da Pierfrancesco Favino e Greta Scarano, presentato alla 71esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.
VINCENZO ALFIERI
1986. Attore, regista e sceneggiatore.
Studia in Italia e a New York, inizia giovanissimo a realizzare cortometraggi. La sua web serie Forse sono io (2013), è una delle poche a conquistare prima il web e poi la televisione (trasmessa su MTV). Con una carriera d’attore sempre più prolifica, Alfieri è ormai un volto noto della fiction italiana (Incantesimo, Carabinieri, Don Matteo, Mia madre, Distretto di Polizia, Rex, Che Dio ci aiuti, Adriano Olivetti – La forza di un sogno) mentre al cinema lavora con Pupi Avati nel film Il cuore altrove (2005), e successivamente in Questa notte è ancora nostra (2008), Ex (2009), Manuale  d’amore 3 (2010). Nel 2014 firma la regia di Memories, cortometraggio fantascientifico vincitore di diversi premi, mentre fonda insieme alla sorella la società di produzione cinematografica Guinesia pictures.
DANIELE BARBIERO
1989.Sceneggiatore e regista.
Dopo aver lavorato come assistente alla regia (Fratelli Unici,2014)dirige il cortometraggio Mirror,vincitore di oltre trenta premi nazionali ed internazionali. Ha da poco concluso la realizzazione del suo ultimo cortometraggio Radice di 9 , con un cast di livello( Matilde Gioli,Francesco Montanari, Matilda De Angelis) , presentato alla Festa Del Cinema Di Roma 2016. Attualmente lavora alla sua futura opera prima , mentre collabora con importanti registi italiani di spot e videoclip.​​​​​​​
| La Fotografia
    © Martina Mammola Photography
| Il making of
| Il Backstage
Sydney Sibilia, Matteo Rovere © Martina Mammola Photography