Per realizzare queste foto in giro per la città di Roma ho usato
una piccola e compatta macchina fotografica di fortuna.
Non sono perfette ma mi piacciono, e spero piaceranno anche a voi!
 
 
 
 
 
Scalinata di Trinità dei monti (Piazza di Spagna)
"La lunga scalinata di Trinità dei monti, che sembra adagiarsi sul colle articolandosi in un continuo alternarsi di sporgenze e rientranze, è espressione di una monumentalità tipica del settecento romano che la accomuna alle altre importanti realizzazione urbane del secolo costituite dal porto di Ripetta (demolito alla fine del XIX secolo) e da fontana di Trevi."
 
 


 
 

Chiesa di Dio Padre Misericordioso (Quartiere di Tor Tre Teste)
"La chiesa con le sue vele, con la navata che riprende l'idea di una barca, si rifà alla tradizione cristiana in cui la barca rappresenta la Chiesa come guida nell'impervio mare. Sin nelle prime idee dell'architetto, questa chiesa doveva rappresentare la "barca della Chiesa" che solca i mari portando il suo popolo nel Terzo millennio e, allo stesso modo questa parrocchia assume il ruolo di guida del quartiere Tor Tre Teste in cui è costruita."
 
fonte: Wikipedia
 
 




Fontana delle api (Piazza Barberini)
La fontana delle Api è stata concepita da Gian Lorenzo Bernini (1598-1680) nel 1644 come un fontanile pubblico collocato nei pressi della monumentale fontana del Tritone.
La fantasia dell’artista, tuttavia, diede ad una struttura di servizio, l’insolita forma di una conchiglia bivalve aperta.
 
 




Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane (Rione Monti)
Per quanto vincolato dallo spazio ristretto che aveva a disposizione, il grande architetto riuscì ugualmente a creare un complesso funzionale, fornito di tutti gli ambienti richiesti dai religiosi. La costruzione della chiesa richiese molto tempo, tanto che fu completata dal nipote del Borromini nel 1667, lo stesso anno, cioè, in cui il grande artista si suicidò.
 
 

 
 


Castore e Polluce (Piazzale del Quirinale)
Secondo la tradizione Polluce era immortale mentre Castore era mortale, quando Castore morì, Polluce rinunciò alla metà della propria immortalità e così ottenne di trascorrere un giorno agli inferi e un giorno presso il padre Giove. Castore era rappresentato come domatore di cavalli mentre Polluce come l'inventore del pugilato. Entrambi erano divinità benefiche e furono assorbite tra il pantheon degli Dei romani
 
 
 




Statua di Johann Wolfgang Goethe (Villa Borghese)
 




Galleria Borghese (Villa Borghese)
Situata nel verde del parco pubblico più amato dai romani, la Galleria Borghese è un autentico scrigno di tesori artistici, frutto del collezionismo del Cardinale Scipione Borghese, che nei primi del 1600 fece costruire questa villa proprio per collocarvi la sua raccolta.
 
 
 
 
 
 
 
Traforo Umberto I (Via Nazionale - Piazza di Spagna)
Il Traforo Umberto I, tra le più geniali opere edilizie concepite per facilitare la circolazione stradale di Roma Capitale, fu costruito per assicurare un collegamento diretto tra Piazza di Spagna e Via Nazionale, migliorare quello tra il quartiere Flaminio e l’Esquilino e per rendere più scorrevole il flusso del traffico da Termini verso il centro.