• Add to Collection
  • Tools Used
  • About

    About

    1. GENERALITÀ La presente relazione illustra il progetto redatto nell’ambito del concorso bandito dall’Ordine degli Architetti in accordo con il … Read More
    1. GENERALITÀ La presente relazione illustra il progetto redatto nell’ambito del concorso bandito dall’Ordine degli Architetti in accordo con il il Circolo Canottieri Thalatta di Messina Il concorso è finalizzato alla riqualificazione e rifunzionalizzazione degli immobili del Circolo Canottieri Thalatta, siti nella via Vittorio Emanuele II del Comune di Messina. 2. DESCRIZIONE DELL’ INTERVENTO DA REALIZZARE Il progetto, secondo quanto valutato e verificato da una diretta conoscenza dei problemi connessi, prevede la demolizione e ricostruzione dell’area attualmente dedicata al ristorante, mantenendo le caratteristiche e forma preesistenti , dando una nuova lettura ed immagine dell’edificio. L’area delimitata da una recinzione metallica su muri in c.a. è in evidente stato di abbandono, condizione risultante dalla mancanza di manutenzione nel tempo. L’intervento progettuale si ripropone di riutilizzare l’area e di individuare delle destinazioni fruttabili per arricchire quelle parti in precedenza non progettate. L’edificio oggetto del concorso si trova in una posizione incantevole, infatti si affaccia proprio nelle Madonnina del porto di Messina, ed il progetto si propone di valorizzare la posizione come se fosse una finestra sul panorama della città. Attualmente l’edificio oggetto del concorso risulta degradato ma anche la posizione favorisce una costante corrosione in quanto adiacente al mare. L’intervento propone di ristrutturare tutte le strutture portanti e non corrose dall’azione degli agenti atmosferici e di ristrutturare tutti i locali per l’allenamento e qualche variazione nella distribuzione interna ma nessun sconvolgimento . 3. CARATTERISTICHE DEL SITO Il sito di progetto ha la forma assimilabile ad un trapezio delimitato a nord dal mare ed a sud da Via Vittorio Veneto e l’edificio oggetto del concorso si trova ad un livello depresso rispetto la strada diciamo che si trova quasi sul livello del mare dove sono presenti dei percorsi ed un vecchio pontile, ma la cosa davvero intessante è che nel futuro prossimo è previsto un porto turistico di 50 posti barca che sicuramente accrescerà l’interesse sul sito. Adiacente è presente un piccolo porticciolo turistico e che si congiungerà con la costruzione di un altro dando al sito una veste di area turistica pressoché di carattere nautico. 4. CARATTERISTICHE DI PROGETTO L’intervento propone di recuperare l’edificio in quanto fortemente degradato e dargli un valore architettonico pari al valore della posizione in cui si trova che è molto pregiata e di recuperare tutti i locali per gli atleti senza cambiare la destinazione d’uso, questo per quanto concerne i locali dedicato agli atleti. Mentre per quanto riguarda l’edificio principale è prevista qualche cambiamento senza modificare la sagoma, solo variazione interne di carattere distributivo. Il progetto prevede la ricostruzione del piano I dell’edificio con la finalità di dare un carattere nobile al piano in oggetto attraverso una ricerca nel dettaglio e nel design, utilizzando tecnologie all’avanguardia e nello stesso tempo un ritorno al classico, di cui il contesto prende ispirazione, ma con una lettura contemporanea. Il progetto tende a raggiungere la leggerezza del mare e del panorama attraverso delle aperture totali, come se l’edificio fosse un grande obiettivo di una macchina fotografica e le ampie finestre del mare creano una parete grafica naturale. L’interno è molto ricercato fino al dettaglio, nulla è stato lasciato al caso, cercando sempre di coniugare una rivisitazione del classico contemporaneo, salone e finemente arredato e l’area salone e area gioco sono delimitate da un bar più importante rispetto a quello attuale proprio è prevista una maggiore fruizione dell’immobile. 5. DESCRIZIONE DEI MATERIALI IMPIEGATI. I materiali impiegati non sono molti infatti si tratta di vetro, ferro e resina, sono tante le diverse applicazioni e combinazioni. Il pavimento all’interno del salone è in resina, un materiale di carattere moderno e molto malleabile, che permette diverse applicazioni e fantasie infatti in questo caso il disegno a terra riprende l’andamento ed il movimento del mare. Per poter dare l’effetto “cannocchiale” all’interno ed le finestre sono totalmente in vetro proprio per avere la sensazione del “nulla” come se tutto fosse una terrazza sul mare. Read Less
    Published:
Classico contemporaneo
CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEI LOCALI DEL CIRCOLO CANOTTIIERI "THALATTA" DI MESSINA