“Parentesi” è il progetto presentato come elaborato d’esame per il corso di Packaging e design sui prodotti presso l’università Iusve. La richiesta progettuale fatta dalla docente era la creazione di un prototipo di packaging per un prodotto vitivinicolo che richiamasse l’italianità dello stesso e che fosse ecologicamente responsabile per i materiali utilizzati nell’imballaggio.
Dopo un’approfondita analisi di mercato nel settore del vino, il progetto è stato indirizzato verso la creazione di due serie di prodotti: una serie di packaging in vetro con etichetta rimovibile in carta per  il mercato italiano e una serie di bottiglie in alluminio serigrafato per il mercato estero. Entrambe le soluzioni sono completamente riciclabili e conformi alle normative sull’etichettatura del vino.
L’analisi di una vasta lista di competitors nazionali e internazionali ha portato alla creazione di un brand appositamente pensato per questo progetto e denominato “Parentesi”: il concept deriva dal valore etico che è stato voluto dare al vino partendo dalla ricerca dei “momenti in cui sia più giusto consumarlo”. Ricercando il naming è stato estrapolato il concetto di “parentesi” di vita quali feste, matrimoni, cerimonie, cene, aperitivi ecc. in cui il consumo di vino è reso speciale.
L’apparato grafico abbinato richiama il tema delle parentesi intese come caratteri tipografici rendendo dinamico il logotipo realizzato: parentesi quadre per il vino rosso, parentesi tonde per il vino bianco e parentesi graffe per il vino frizzante. Per ogni tipologia di vino è stato abbinato un ulteriore simbolo grafico per mostrarne le caratteristiche e farlo risaltare a colpo d’occhio sullo scaffale. Particolarità inserita per il target più giovane del brand è la parentesi laterale la quale, se posta in prossimità della bocca, simula uno smile nel viso del fruitore. L’etichetta informativa, oltre a rispettare gli obblighi informativi dati dalle leggi sull’etichettatura vitivinico, aggiunge delle infomazioni relative al consumo del prodotto quali consigli gastronomici, il calice consigliato per il consumo e la temperatura di servizio, in quanto il prodotto è pensato per la distrubuzione tramite GDO (grande distribuzione) e quindi senza poter usuffruire dei consigli del personale specializzato.
Piccola differenza grafica nella serie di bottiglie internazionale è la bandiera italiana sul collo della bottilia per rimarcare la qualità e l’italianità del prodotto, tanto stimata all’estero.

Art Director & Graphic Designer
Leonardo Gava

Leonardo Gava © 2015
Tutti i diritti sono riservati
Parentesi
465
4,063
49
Published:

Parentesi

Progetto grafico e comunicativo di packaging vitivinicolo.
465
4,063
49
Published:

Tools