• Add to Collection
  • About

    About

    "Una villa misteriosa" è il nome del libro tattile realizzato per ragazzi non vedenti e ipovedenti. il supporto didattico è volto a consentire, … Read More
    "Una villa misteriosa" è il nome del libro tattile realizzato per ragazzi non vedenti e ipovedenti. il supporto didattico è volto a consentire, grazie ad una storia narrata e scritta in Nero-Braille e alle tavole tattili interamente esplorabili, una prima conoscenza del un sito archeologico della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina (It-Sicilia) bene UNESCO dal 1997. Read Less
    Published:
La copertina del libro è realizzata in cartoncino rigido per proteggere gli elementi tattili dello stesso. La rilegatura a spirale, invece, consente un'esplorazione aptica del testo completa e maneggevole.
Il testo scritto in Nero-Braille consente la lettura della storia sia ai bambini non vedenti che agli ipovedenti.
Vi presento Aries il piccolo ariete che accompagnerà i ragazzi alla scoperta del sito archeologico della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina.
Tavola n°1
La mappa del sito archeologico 
La mappa della villa è stata pensata non solo per far comprendere la maestosità del sito ma anche per coadiuvare l'orientamento del ragazzo, nel percorso virtuale, all'interno della Villa Romana. 
Tavola n°2
Ingresso monumentale

La tavola è stata costruita seguendo il rendering di ricostruzione dell'ingresso monumentale della residenza tardoantica.  
Tavola n°2
Corte porticata

Questa tavola, costruita come una planimetria dell'ambente, fornisce alcuni dettagli importanti per il suo riconoscimento in situ: le 11 colonne e l'impluvium al centro del cortile.
I capitelli in ordine ionico ricordano, per la loro forma, le corna dell'ariete Aries. Si tratta di un modo originale per spiegare questo importante elemento architettonico!
Tavola n°4
Il mosaico geometrico e figurativo
Esplorando la tavola, dall'alto verso il basso,  il bambino noterà che le tessere del mosaico possono essere di forme diverse e di diverso materiale. Proseguendo noterà alla sua sinistra un mosaico con motivo geometrico e sulla destra del fogli

Tavola n°5
Vestibolo e peristilio

Attraverso un percorso virtuale nel peristilio della Villa i ragazzi comprenderanno l'uso che veniva fatto degli ambienti posti a sinistra e a destra del vestibolo della Villa, rispettivamente di uso domestico e di rappresentanza.
Tavola n°6
Protomi
La tavola è ispirata al motivo dell'ornato musivo del peristilio caratterizzato dalla presenza di ben 160 medaglioni raffiguranti teste di animali.
Tavola n°7
La cattura del bisonte
La sesta tavola raffigura una delle scene raffigurate nel Corridoio della Grande Caccia, uno degli ambienti più noti del sito UNESCO.
Si tratta di una tavola interattiva poichè consente di far muovere, lungo il binario, l'animale raggifurato come a voler simulare l'azione di cattura da parte dei soldati romani.
   
Tavola n°8
La basilica
L'ambiente più importante della Villa viene raffigurato nell'ottava tavola cercando di rendere tattilmente il materiale con cui era stato realizzato. Le monumentali colonne di granito rosso vengono rese, a livello tattile, con materiale ruvido e poroso e il pavimento in marmo, caratterizzato dall'opus sectile, è reso attraverso l'uso cartoncino di diversa forma assemblato realizzando un motivo geometrico. 
Tavola n°8
La Sicilia
A conclusione della storia e dell'esplorazione aptica delle precedenti tavole viene svelato il mistero. La villa misteriosa, di cuoi ancora oggi non si conosce il nome del committente esiste realmente e si trova nel cuore della Sicilia.