• Add to Collection
  • About

    About

    Academic project - Ipotetic restyling of Spazio Polaresco, a place in Bergamo that offers services, initiatives and activities for young people.
    Published:
Spazio Polaresco
 
Academic project - Ipotetic restyling of Spazio Polaresco, a place in Bergamo that offers services, initiatives and activities for young people.
 
Polaresco è uno spazio che offre servizi e proposte aggregative per i giovani di Bergamo. Si sviluppa all’interno di un edifico storico costruito negli anni ‘30, dotato di spazi ampi e luminosi e da un parco che circonda tutta la struttura. Al suo interno è possibile trovare lo Spazio Informagiovani, tre sale prova musicali, l’area teatrale, la zona espositiva, gli uffici per le progettualità e i laboratori di creatività, il servizio di som- ministrazione, lo skatepark e il campo sportivo, rispondendo ai bisogni di aggregazione, espressività e partecipazione sociale di un pubblico giovane e attivo. 
 
 
 
RESTYLING
L’operazione di restyling si costruisce partendò dall’idea originaria del logo che comunica quale sia fisicamente il punto di riferimento per i giovani di Bergamo, ma l’aspetto più umano e culturale dello spazio viene ancora a mancare.
La nuova proposta prenderà comunque come riferimento la versione corrente per suggerire la fisicità dello spazio, riprendendo la forma squadrata della struttura, ma cercherà di andare più a fondo comunicando anche quali sono i servizi offerti. Per farlo, verrà mantenuto un format giovane e fresco, esprimendo attraverso delle icone la molteplicità di attività che viste nel loro insieme costituiscono il Polaresco. Queste infatti andranno a formare la forma dell’edificio dove i valori dello spazio, quali partecipazione, socialità, aggregazione trovano luogo.
Verrà utilizzato quindi un linguaggio iconografico molto diffuso nella vita quotidiana, soprattutto tra un target giovanile, e una colorazione che richiami i colori istituzionali della città di Bergamo per comunicare un legame con il territorio. 
 
Logo corrente
Cinzia Ravanello