IL COLLEZIONISTA DI VENTI @ mura mura fest 2013
2335
262
7
Published:
  • Add to Collection
  • About

    About

    L'idea del "collezionista di venti" nasce dall'intento di raccontare all'interno di un Paesaggio urbano -quello di Pizzo- la figura del "persona… Read More
    L'idea del "collezionista di venti" nasce dall'intento di raccontare all'interno di un Paesaggio urbano -quello di Pizzo- la figura del "personaggio di paese" vista come elemento sociale e patrimonio culturale della comunità esaltando il suo valore paesaggistico. Mi spiego meglio: In tutto il mondo, principalmente nei piccoli paesi, ma anche nelle grandi città, gli spazi pubblici sono molto spesso caratterizzati dalla presenza di personaggi singolari. C'è chi canta canzoni, chi racconta aneddoti, chi ha solo bevuto e la moglie non lo fa entrare in casa, chi porta fuori il cane e conosce tutti i fatti del quartiere regalando consigli a chi magari non lo aveva nemmeno chiesto, ce' il pescatore pensionato che tutti i giorni si siede sul molo nello stesso identico punto e si lamenta ogni giorno per le barche che fanno scappare i pesci e come lui il mio collezionista di venti siede su un muro tra le viuzze del centro di Pizzo, lo sguardo fisso verso le Eolie controlla il gioco dei venti che animano gli alberi e fischiano tra i vicoli. Non c'è vento che non abbia chiacchierato con lui. Figure che ogni giorno vanno a collocarsi nello stesso esatto punto diventando a tutti gli effetti elementi vivi del Paesaggio arricchendolo e caratterizzandolo. La trasparenza della rete da al personaggio le sembianze di un fantasma, distaccandosi dall'essenza materiale degli altri elementi urbani, non imponendosi nel "quadro paesaggistico", ma giusto ad accennare la sua presenza. La scultura è in rete elettrosaldata zincata raffigurante l'uomo seduto di dimensioni 3 volte più grande di quelle reali. Read Less
    Published: