• Add to Collection
  • About

    About

    Creazione di un nuovo marchio dinamico per un'azienda gastronomica di prodotti artigianali. Il brand vuole abbandonare il precedente marchio diff… Read More
    Creazione di un nuovo marchio dinamico per un'azienda gastronomica di prodotti artigianali. Il brand vuole abbandonare il precedente marchio differenziandosi dalla vecchia gestione e puntando sulla qualità dell'azienda anche a livello visivo. Read Less
    Published:
05/09/2013
------------------------
Branding
 
LA BACIOCCA è un brand che agisce nel settore gastronomico di qualità. 
Obiettivo:
Costruire una nuova identità al marchio LA BACIOCCA, tenendo in considerazione l'immaginario utilizzato dalla concorrenza.
 
Elementi chiave:
• crescia sfogliata Urbino
• ricetta originale
 
Elementi di differenziazione rispetto ai marchi concorrenti:
• professionalità
• metodo artigianale
• prodotto di alta qualità
• attenzione alle materie prime
• bontà = genuino
 
Elementi grafici da utilizzare:
• torricini
• riferimento alla materia prima
• payoff
NAMING: Il nome del marchio ha la sua origine da una lettera di Pascoli, il quale ha vissuto per un breve periodo in Urbino.
Nella lettera, Pascoli si riferisce allla baciocca come un’osteria nella quale si mangiavano le cresce.
La Baciocca non è un riferimento molto conociuto e non parla direttamente delle cresce sfogliate, quindi dovremmo trovare un espediente visivo che faccia capire l’ambito di produzione dell’azienda attraverso il marchio.
 
Facendo riferimento a quell’immaginario è necessario creare un marchio non industriale che racconti un’ambiente familiare e casereccio.
Tipogrfia: la parte testuale del marchio sarà composta dal name “LA BACIOCCA” e dal payoff “CRESCIA SFOGLIATA DI URBINO
 
Il marchio potrà essere accostato alla frase di Pascoli.
 
Il logo (parte testuale del marchio) dovrà poter funzionare anche separato dal marchio, in modo da prevenire possibili problemi di leggibilità a dimensioni ridotte.
Trattandosi di un marchio alimentare è importante comunicare stabilità, sicurezza e affidabilità; allo stesso tempo ci occorre un font moderno che caratterizzi LA BACIOCCA come un’innovazione nel campo culinario di nicchia.
 
Pill Gothic
 
Designers: Christian Robertson
Design date: 2004
Publisher: Betatype
 
Pill Gothic: carattere bastone rigido. Il suo disegno geometrico a base larga rende il carattere molto stabile e forte, l’equilibrio tra forma e controforma permette una leggibilità efficace anche su dimensioni ridotte.
Il minuscolo si caratterizza maggiormente rispetto al maiuscolo soprattutto per la “a” e a “g” che caratterizzano il font.
 
Il disegno lineare del font ci aiuterà ad accostarlo ad elementi grafici dando struttura al marchio.
 
Tramite questo font riusciamo a comunicare stabilità e affidabilità, senza escludere un elemento di originalità.
Il marchio che accompagnerà il logotipo è un mattarello. Questo oggetto caratterizza il settore gastronomico di cui La Baciocca si occupa, puntando l'attenzione sul metodo artigianale di produzione.
 
Il disegno del mattarello è progettato geometricamente in modo da rendere armonico il marchio. Le due versioni del disegno permettono due utilizzi diversi del marchio.
 
Il mattarello viene disegnato anche sulle proporzioni della "I" del Pill Gothic per la versione ridotta del marchio.
Il logotipo completo di marchio ha il compito di dare struttura e riconoscibilità al brand in ogni sua possibile alternativa e in ogni possibile utilizzo.
 
L'artigianalità del marchio è descritta anche attraverso un altro elemento che costituirà la versione estesa del marchio: la materia prima, la farina.
 
La farina sarà il simbolo che nel marchio LA BACIOCCA comunicherà l’attenzione alle materie prime andando a sostituire le spighe di grano che compaiono nel marchio IL PANARO, oramai troppo usate e scontate.
 
Caratteristica interessante della farina è il colore neutro e la sua malneabilità.
 
Tutti i tipi di impasto che nascono da una base di farina partono da una montagna di farina racchiudibile in un cerchio.
 
Tramite la farina introduciamo all'interno del marchio l'ultimo elemento chiave dell'azienda: il legame con il territorio, in particolare con Urbino, i Torricini.
Il disegno dei Torricini, ottenuto lavorando la farina, può variare. In questo modo il marchio diviene dinamico senza perdere riconoscibilità grazie alla forza del logotipo e del elemento iconografico (mattarello).
Per poter visualizzare la farina su qualsiasi supporto è stato necessario creare uno sfondo sul quale la farina si "appoggi". Il cerchio che contrasta la farina rappresenta la sfoglia d'impasto, stesa con il mattarello.