Share
Project Views
355
Appreciations
59
Followers
25
Following
44
Andrea Mangione nasce a Catania nel 1986. Stimolato dall’ambiente artistico familiare inizia a disegnare da bambino, rivolgendo una particolare attenzione al mondo animale e ai dinosauri. Realizza insieme al fratello Marco piccole edizioni a fumetti, disegnati e fotocopiati in casa, che riscuotono presto un cer… Read More
Andrea Mangione nasce a Catania nel 1986. Stimolato dall’ambiente artistico familiare inizia a disegnare da bambino, rivolgendo una particolare attenzione al mondo animale e ai dinosauri. Realizza insieme al fratello Marco piccole edizioni a fumetti, disegnati e fotocopiati in casa, che riscuotono presto un certo successo in ambito scolastico. Frequenta l’ISA e l’ABA di Catania, conseguendo una laurea di primo e secondo livello in Scenografia Teatrale.

In sintonia con la sensibilità del padre che dipinge e fotografa, avvia nel 2005 un percorso artistico incentrato su tematiche di rappresentazione figurativa. Affascinato dagli spazi del contesto urbano, la sua pittura ritrae una realtà filtrata e interiorizzata, attraverso l’utilizzo di metodi tradizionali che conservano una memoria fotografica, filmica e digitale.

Insieme al fratello conosce l’ambiente del writing nel 2003, partecipando attivamente alla realizzazione di interventi murali, firmati da Marco con lo pseudonimo di Guè, che acquistano presto un carattere che si discosta dagli schemi del graffitismo e del lettering, nella codifica di personaggi iconici e riconoscibili, in una figurazione che confina con l’astratto attraverso una progressiva scomposizione delle forme.

Il sodalizio col fratello Marco dà vita nel 2006 al progetto Brevidistanze, una riflessione sulle possibilità associative dei diversi linguaggi proposti dai due artisti.

Collabora con diverse realtà istituzionali e indipendenti, tra cui: Fondazione Brodbeck (Catania), Riso Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia (Palermo), Fondazione Puglisi Cosentino (Catania), Galleria Lo Magno (Modica), BOCS (Catania), Von Holden Studio (Palermo), Ritmo (Catania), Quam (Scicli), Abadir Accademia di Design e Arti visive (Catania).

Nel 2013 inizia, insieme ad altri giovani collaboratori, il progetto Ritmo, uno spazio culturale indipendente con sedea Catania, atto alla ricerca e alla divulgazione delle nuove tendenze contemporanee, collaborando con artisti nazionali e internazionali. Read Less
Web
Member since: