Showcase & Discover Creative Work Sign Up For Free
Hiring Talent? Post a Job

Bēhance

  • Pineta
    dialogo fra due persone
  • G. è sempre alla ricerca di qualcosa. Sa benissimo cosa, ma è sfuggevole: è una sensazione che ti resta addosso dopo ogni sua fotografia. Non sa descriverla ma sa che sua, la trova per caso ogni tanto, e quando la cerca non la trova mai. Si ritrova così a volte a faccia a faccia con se stesso, per caso, scattando una fotografia, e quando ne sente la mancanza ricomincia a cercarsi, senza ritrovarsi, perché, cercandosi troppo, si allontana sempre di più. Capita a volte che trova un pezzetto di se in una spiaggia, dietro una duna, in mezzo a qualche pino. E quando poi ritorna, non si ritrova più. Perché cambia, cambia luogo e si sposta in continuazione. E così lui continua a cercare, e continuerà sempre, perché più cerca più se ne va. E quando smetterà, un giorno per caso, di cercarsi, si ritroverà in un altro posto, lì, e si riconoscerà di nuovo.

    - Mi piacerebbe mettere la foto di una pineta, per esempio, una bella foto di una pineta
    - E poi?
    - E poi non lo so.
    - E allora vedi, non per forza dovrai mettere la pineta. Non devi fare cose prefissate, devi essere istintivo.
    - In effetti sì, si allontanerebbe già dal mio ragionamento
    - Appunto.

    - Andiamo fino quelle case laggiù?
    - Secondo me non c'è niente.
    - Vorrei esplorare
    - Ok, proviamoci, ma fa caldo.
    - Abbiamo fatto dieci passi e siamo ancora qui.
    - Sì, effettivamente sono lontanissime.
    - Torniamo in pineta, c'è ombra.

    - Che caldo fa?
    - Mio dio. Meno male che in macchina c'è l'aria condizionata.